cerca
fino al 05 Maggio 2018
Logo andiamoinbici
Dove
Ravenna

Pedalata della Bonifica – Da Teodorico al Fiume Lamone

05 Maggio” Pedalata della Bonifica – Da Teodorico al Fiume Lamone Km 10/22 (Bici), Info: Laura 3463810698 (L'evento è gratuito, ma è gradita la prenotazione).

Da sempre l’attività di regolazione idraulica è una costante della storia dei territori romagnoli. Con il percorso proposto si attraversano le terre che dal Mausoleo di Teodorico si snodano verso il F. Lamone. Attraverso gli elementi testimoniali si possono ricostruire le antiche linee di costa: la più antica correva lungo l’attuale via S. Alberto (Via Popilia), attualmente a 10 km dal mare, dove sorgeva la città umbra Butrium (III-IV sec a.C.). In epoca romana l’artificiale Fossa Augusta collegava il porto di Classe alla Padusa passando per Ravenna. Quando Teodorico prese Ravenna (V sec d.C.), la linea di costa distava circa 350 m dalla città; a lui si deve l’escavazione del Badareno che sostituirà la Fossa Augusta, ormai non più navigabile, nel collegamento fra la città e il delta del Po. All’azione di bonifica di Teodorico subentrerà quella dei monaci Benedettini che introducono la coltivazione della pineta, l’attuale pineta S. Vitale, situata sulle dune della linea di costa del X-XIII sec d. C.I benedettini dell’abbazia di S. Vitale si sostituiranno di fatto agli insediamenti teodoriciani: Sorgeranno così i conventi di S. Maria alla Rotonda, a fianco del Mausoleo, e di S. Maria in Palazzolo sopra all’omonimo Palazzolo a fianco dell’attuale Scolo Via Cerba.

PROGRAMMA:

  • Ore 09:30 Ritrovo e partenza Mausoleo di Teodorico. Percorso: Parco di Teodorico, Via Chiavica Romea, SS Romea, Cà Ponticelle (Idrovora), Pineta di San Vitale, Cà Nova (Fine itinerario Breve), Via Cerba, Idrovora Cerba, Via Sant’Alberto, Argine Dx Fiume Lamone, Cà Quattrocchi, Pineta San Viate, Cà Vecia, Cà Nova (Fine itinerario Lungo);
  • Ore 12:30 Cà Nova, dove ci sarà un trebbo con i ragazzi di CESTHA e gli “Amici di Olindo Guerrini” per parlare di natura e tradizioni. Seguirà una merenda ai sapori di Romagna a base di prodotti tipici locali riservato agli iscritti alla pedalata.

Rientro libero.


La manifestazione non prevede il servizio di custodia per minori non accompagnati. L’organizzazione declina ogni responsabilità per danni a cose e/o persone prima, durante e dopo lo svolgimento della manifestazione e sottolinea lo scopo NON COMPETITIVO dell’iniziativa invitando tutti i partecipanti alla massima cautela. E’ vivamente consigliato per tutti l’uso del casco.